La tavola e le sue regole: i bicchieri

Preparare la tavola per i propri ospiti non è un’operazione casuale, ma prevede delle precise regole. Partendo dalle basi, ogni piatto ha il suo utensile e ogni bevanda il suo bicchiere.

Cosa dobbiamo sapere prima di dare inizio al primo brindisi?

servizio_bicchieri

I calici sono bicchieri dallo stelo sottile poggiato ortogonalmente su una base circolare detta piede. La forma, dal nome, è quella tipica del calice di un fiore. I vini bianchi , ad esempio, richiedono sempre un calice a stelo. I vini rosati vanno serviti in bicchieri arrotondati che si restringono verso l’alto. Per vini rossi si usa invece un calice particolare, detto ballon, che permette di dare al vino un leggero movimento rotatorio che favorisce lo sprigionamento degli aromi. Un servizio completo comprende più calici per il vino, un calice più grande per l’acqua e una flute o una coppa per gli spumanti.

I bicchieri comuni da tavola, usati soprattutto per l’acqua, sono quelli a fondo piatto, che si possono trovare in vari modelli e dimensioni. Sono meno adatti ai vini.

Il bicchiere da brandy o cognac ha una forma dedicata proprio a questo tipo di liquore. E’ un calice panciuto, che va riempito poco, con uno stelo corto che permette di impugnarlo in modo che la mano aperta lo  riscaldi il contenuto alla giusta temperatura.

Il bicchiere da cocktail è un calice a cono rovesciato, con apertura di circa 90 gradi, con stelo e base piatta.

I bicchieri da birra più comuni sono il cosiddetto Pilsner e il boccale, non sempre di vetro, caratterizzato dall’avere il manico ad ansa.

Infine i bicchieri da bibita sono cilindrici, alti e spesso colorati, si usano per i succhi di frutta e le bibite analcoliche in generale.

Cin cin!

Tags: ,

Soffitti freddi

Non esistono solo gli impianti a pavimento, ma a anche quelli a soffitto radianti. Ebbene si, anche il soffitto è utilizzabile in questo senso ed offre addirittura maggiore flessibilità.

Soffitti freddi

Seguendo lo stesso principio di avere una superficie radiante a temperatura uniforme e costante nel tempo, necessitano di un impianto di deumidificazione per ridurre la condensa e in più sfruttano tutto lo spazio disponibile senza problemi legati al valore del rivestimento a pavimento, distribuendo in modo più efficiente l’energia termica.

A fronte di una spesa di installazione maggiore, vantano una manutenzione praticamente e un impatto estetico nullo, silenziosità quasi totale e una riduzione notevole della spesa energetica.

Siete in fase di costruzione o di restauro? Rifletteteci!

Tags: ,

Ancora un po’ di colore?

L’estate ci rende allegri e vogliamo dare ancora un po’ di colore alla casa, al terrazzo o al giardino?

Le Impatiens Nuova Guinea fanno per voi. Rigogliose in estate ma dalla durata e tenuta annuale, questa piante si distinguono per la loro strana peculiarità di tenere i semi nella capsula e lanciarli una volta maturi.

Impatiens Nuova Guinea rossa

Hanno un’altezza di 30 – 40 cm, fusti sottili, grandi foglie e fiori nella tonalità del rosa, del rosso e del bianco molti intensi.

Richiedono di essere posizionate in luogo semi-ombreggiato e di essere annaffiate molto frequentemente.

E via al cambio di look!

Tags:

Il libro Staging Space (di R. Klanten e L. Feireiss, Ed. Gestalten) presenta una collezione di lavori in cui le immagini e lo spazio si fondono in un’unica entità. Nel libro sono inserite soluzioni per scenografie, installazioni multimediali e concentra l’attenzione del lettore su come usare lo spazio per realizzare gli effetti che si vogliono.

Tags:

Flora Ferroviaria

 

 

 

 

 

 

Pubblicato per la prima volta nel 1980, il libro raccoglie le osservazioni di Ernesto Schick, spedizioniere e botanico dilettante, che studiò con metodo e passione le piante spontanee ricomparse nell’area della stazione di smistamento di Chiasso, stravolta da un decennio di lavori di bonifica per l’ampliamento della stazione commerciale (1957-1967).
Il libro si presenta ora come un taccuino di appunti di viaggio: curato nella carta, nella copertina, nelle riproduzioni delle tavole botaniche e negli interventi grafici.

Tags:

Lampade a forma di buche stradali

Il mondo è bello perchè è vario e rimanendo su questo argomento c’è chi si è ispirato alle buche stradali per inventare  delle lampade.
Si chiamano Pothole Lamps e il costo per ogni “buca stradale” è di 250 euro.
Sono disponibili in tre diversi modelli ed ogni lampada è collegata con un numero seriale alla buca dalla quale provengono.
Lo studio tedesco diefabrik le ha realizzate cristallizzando la forma delle buche stradali, riempiendole di una colata di gesso e trasformando i calchi in paralumi termoformati con materiale biodegradabile.

 

Tags: ,

Insalata greca

Ricetta per 4 persone

- 4 pomodori
- 1 peperone rosso
- 1 peperone giallo
- 1 cetriolo
- 1 cipolla rossa
- 1 lattuga
- 100 gr. di olive nere taggiasche in olio extravergine d’oliva
- 200-250 gr. di Feta
- foglie di menta e rametti di rosmarino e prezzemolo
- sale, pepe, zucchero
- olio extravergine d’oliva
- aceto e 2 cucchiaini di senape

Pulisci tutte le verdure e tagliale a listarelle e taglia a tocchetti la Feta e successivamente pulisci e trita finemente il prezzemolo. Infine pulisci, asciuga e spezzetta la lattuga con le mani, sgocciola le olive e mescola il tutto.
Mescola accuratamente senape, olio, aceto, sale e pepe e versa il condimento sull’insalata e mescola ancora.
Servi il piatto decorato con i rametti e le foglie di menta e rosmarino.

Tags: , , ,

A fare ordine si impara da piccoli

 

 

 

 

 

 

 

E’ risaputo che fin da quando si è bambini, se si viene educati , si sviluppano viste e sensi imporanti per la vita.
Per esempio, se si insegna ai propri bimbi a rimettere al proprio posto i giocattoli che si sono usati oppure a tenere in ordine la propria cameretta, sarà di aiuto sia al bambino che alla mamma.
L’importante è creare il senso di squadra con loro e farli sentire importanti; fondamentale è “giocare a far le pulizie”.
Potrebbe essere divertente vedere come i nostri bimbi se la cavano con un piumino antipolvere in mano e magari farli danzare mentre lo passano tra i mobili.
Da un’età compresa tra gli 8 e 12 anni si può provare con loro a rifare il letto,tenere la stanza in ordine o raccogliere il bucato; facendo così si educherà allo sviluppo del senso dell’ordine e pulizia, che oltre ad essere fondamentali, sono indice di rispetto.

Tags: ,

Lenzuola e capi ingialliti? Ecco i rimedi

 

 

 

 

 

 

Trucchi e tecniche per sbiancare i vostri capi ingialliti:

CANDEGGINA:

Per i capi più ingialliti e resistenti il metodo più efficace resta la candeggina da usare in piccole dosi e in acqua fredda.

ACQUA OSSIGENATA:

Se invece vuoi rinvigorire il candore di biancheria o lenzuola in cotone, in nylon o in lino, aggiungi nell’acqua dell’ammollo un cucchiaio di acqua ossigenata a 24 volumi per ogni litro.

METODI NATURALI

Esistono poi dei metodi più ‘naturali’; prova con una goccia di acqua ossigenata nell’acqua fredda del risciacquo e due cucchiai di latte per ridarle il bianco lucente di una camicia di seta , come quando l’avevi acquistata. Un metodo più originale consiste nell’aggiungere ai normali detersivi un sacchetto di tela bianca con dentro alcuni gusci d’uovo triturati; ed infine un metodo per mantenere le maglie di lana bianca candide, consiste nel metterle ad ammollo in una bacinella di acqua fredda con l’aggiunta del succo di due limoni.
Un’accortezza da non sottovalutare è asciugare i tessuti all’ombra, poichè il sole tende ad ingiallirli come il ferro da stiro troppo caldo.

 

Tags: ,

Risparmiamo energia

 

 

 

 

 

Di questi tempi con il caro petrolio bisogna correre a ripari.
Il Fisco aiuta!
La finanziaria 2008 viene incontro a chi deve ristrutturare casa per abbattere i consumi energetici.
Alcuni tipi di ristrutturazione, come un impianto di pannelli solari per l’acqua calda, coibentare il tetto o cambiare le finestre, possono essere scalati dalle tasse sul reddito fino ad un massimo di 100000 euro in tre anni, ma conviene?
I pannelli solari sono la novità più interessante e allo stesso tempo “ambigua”.
La tecnologia esiste da oltre 40 anni ma in Italia non è ancora completamente conosciuta e applicata.
Tra le cose da tenere in considerazione , se si ha idea di fare un impianto solare, è una porzione di tetto a sud  che non stia in ombra; se l’impianto serve solo per scaldare l’acqua della doccia o vasca, prima di cambiarlo bisogna fare bene i conti.
I pannelli convengono se sostituiscono il boiler elettrico o le caldaie a gasolio, meno se si usa il Gpl o metano.
Se abitate in condominio, oltre alla disponibilità del tetto, bisogna avere a disposizione una cantina o un solaio per posizionare il serbatoio dell’acqua.
Enel ha messo a punto un programma di simulazione che consente di valutae le soluzioni possibili: www.enelsi.it

Tags: , , , , , ,